LANUSEI-MONTEROSI 3-1
RETI: 33′ Bernardotto (L), 62′ Floris (L), 66′ Nohman (M), 87′ Quatrana (L)
LANUSEI: La Gorga; Bonu, Esposito, Girasole, Carta (93′ Righetti); Demontis, Ladu, Likaxhiu (79′ Nannini); Sicari (71′ Mastromarino), Bernardotto (79′ Chiumarulo), Floris (67′ Quatrana). A disposizione: Chingari, Righetti, Tenkorang Jo., Mossa, Tenkorang Ja.. Allenatore: Aldo Gardini.
MONTEROSI: Leone, Giannetti (57′ Rasi), Matrone (64′ Gjuci), Pisanu, Valentini (83′ Sabatini), Gasperini (36′ Messina), Boldrini, Proia (57′ Falasca), Nohman, Gabbianelli, Mastrantonio. A disposizione: Rocchi, Pellacani, Piano, Gerevini. Allenatore: Marco Mariotti
ARBITRO: Marco Sicurello di Seregno. ASSISTENTI: Fabio Torri (Como) e Matteo Besozzi (Sondrio)
NOTE: bella giornata di sole, circa 17 gradi, manto in sintetico in ottime condizioni, spettatori circa 1000. Recupero 2′ pt e 5′ st. Ammoniti Pisanu (M), Sabatini (M), Gabbianelli (M).

Il Monterosi cade a Lanusei. Lo fa al termine di una partita dove i biancorossi di mister Mariotti non hanno demeritato finchè non sono stati innervositi dalla direzione arbitrale di gara. Il tecnico dei viterbesi deve rinunciare ai due portieri titolari Frasca e De Maio ma recupera Boldrini e Nohman. In difesa c’è Giannetti terzino con Matrone a sinistra e la coppia Valentini-Gasperini al centro della difesa. Proprio il capitano è costretto ad uscire per una botta all’anca poco dopo la rete del vantaggio siglata da Bernardotto. Nella ripresa arriva il raddoppio di Floris che concretizza una bella azione corale. Il Monterosi riesce a tornare in partita grazie al solito Nohman che corregge un tiro deviato inizialmente dalla difesa sarda. Mariotti getta nella mischia nel frattempo anche Gjuci e Falasca nel tentativo di riprendere la partita ma un calcio di rigore concesso generosamente al Lanusei innervosisce oltremodo gli ospiti. Ladu però si presenta sul dischetto e colpisce il palo. Passano due minuti ed il Lanusei colpisce in contropiede con il gol dell’ex Luca Quatrana che fa esplodere il Lixius e di fatto permette ai sardi di ipotecare la vittoria del campionato viste le dieci lunghezze di vantaggio su Trastevere ed Avellino che devono recuperare una gara. Tutto da rifare per il Monterosi raggiunto al quinto posto dal Cassino e che deve subito mettersi alle spalle il ko per preparare al meglio il derby con la Flaminia di domenica prossima al Martoni.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento