29 Novembre 2022

MonterosiTusciaFC

Official Web site

D’Antoni amareggiato: “Protagonisti nel bene e nel male”

E’ un David D’Antoni abbastanza amareggiato per aver perso una partita dove la Nuova Monterosi non aveva certo demeritato per quello creato nei novanta minuti di gioco. Il rammarico del tecnico soprattutto per le occasioni ni prodotte: “Non mi sento di condannare la mia squadra. La gara è stata a due facce. Nel primo tempo abbiamo creato palle gol e due incroci dei pali. Nella ripresa ci siamo più disuniti e subito il primo gol che a mio avviso era evitabilissimo. Tra rigore e gol annullato potevamo riprenderla. Tutto sommato la squadra si è espressa a buoni livelli”.
Il tecnico della Nuova Monterosi non vuole focalizzare l’attenzione sui due episodi arbitrali che hanno probabilmente condizionato il risultato: “Sul rigore a nostro favore il fallo di mano compiuto dal difensore andava punito con un altro cartellino giallo e quindi andava espulso. L’altro episodio riguarda il guardalinee che ha annullato il gol di Pippi, ma al di là di tutto l’arbitraggio è stato sufficiente”.
Infine il mister biancorosso regala un giudizio sul Cre.Cas che probabilmente a fine campionato risulterà una delle pochissime squadre ad aver raccolto punti in entrambe le occasioni: “Sugli avversari mi aspettavo una partita molto più complicata ed invece abbiamo fatto tutto noi nel bene e nel male. In questo girone ci sono cinque squadre, Tolfa compreso, che possono dire la loro. In questo momento siamo avanti noi ma può succedere di tutto. Dispiace perché potevamo pareggiare e vincere ieri ma il calcio è così: domenica avevamo vinto al novantesimo mentre ieri abbiamo perso una partita che non dovevamo perdere”.

Print Friendly, PDF & Email

Articolo visto 786 views