Il suo inizio non era stato fortunato. L’infortunio nel riscaldamento della partita d’esordio con la Flaminia. Un mese di stop ed un rientro graduale proprio nel momento di maggior difficoltà del Monterosi. Ma Alessandro Morbidelli nel giro di due settimane ha cambiato la sua e forse anche la stagione del Monterosi. Mister Perrone gli ha consegnato insieme a Pippi le chiavi dell’attacco e il bomber ex Lupa l’ha ripagato prima con la rete che ha sbloccato il risultato col Lanusei dopo due minuti e poi con la doppietta che ha deciso la fortunata trasferta di Anzio. Tre gol in due gare che hanno permesso alla sua squadra di archiviare il momento negativo e risollevare una classifica che ora può essere guardata con molto piacere.
“Ho vissuto un inizio un po’ sfortunato. Ho perso un mese e mezzo per riprendere appieno nel gruppo. Il rientro poi non è mai facile, ho iniziato a fare minutaggio ed in queste ultime due partite finalmente sono riuscito a trovare la forma migliore. Sono arrivate tre reti ma la cosa più importante è che abbiamo conseguito due vittorie importantissime in un momento delicato per la nostra stagione. La squadra c’è, è forte ed ora si stanno vedendo i veri valori”.

Classe 1989, è esploso lo scorso anno con la Sangiovannese realizzando 20 reti in serie D ma anche nelle esperienze di serie C, con Cisco Roma ed Ancona, nel repertorio di Morbidelli non sono mai mancati i gol: “Anche quando ero più piccolo il gol è sempre stato nelle mie caratteristiche. Spesso ho giocato da esterno come a Palestrina ed Ancona. Io però nasco seconda punta ed in questo ruolo, come lo scorso anno, riesco a togliermi soddisfazioni in zona gol. Segnare è la cosa più bella per un attaccante”.

Domenica la sfida del Martoni contro la Lupa Roma che anticipa il ciclo di tre impegni a settimana. Per il numero 10 del Monterosi serve assolutamente dare continuità di risultati: “Dobbiamo continuare a fare bene, ci servono punti per recuperare terreno. Abbiamo tre partite in una settimana, ora Lupa poi le due trasferte di Trastevere e Budoni, quindi bisogna cercare di ottenere il massimo. La Lupa Roma è la tipica squadra di serie D con giocatori esperti che ci può dare filo da torcere, quindi massima attenzione”.

Ufficio Stampa Monterosi Fc
Alessio Fratini

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento