Un gol pesantissimo per il Monterosi e forse per tutto il campionato. La rete all’ultimo secondo, prima del triplice fischio, segnata da Manuel Angelilli sul campo del Bastia ha regalato ai biancorossi l’ottava vittoria stagionale.

Una partita difficile e rocambolesca che il Monterosi stava perdendo fino al novantesimo quando prima il rigore di Costantini e poi la rete di Angelilli al 94’ l’hanno ribaltata. L’esterno ex Matelica e Viterbese ci racconta tutta la gioia di quel momento: “È stata una bella emozione forse quasi insperata perché fino al novantesimo perdevamo. Dopo la grande parata del loro portiere sul tiro di Sciamanna immagini che la partita sia segnata ed invece con orgoglio ed una reazione da grande squadra siamo riusciti in maniera incredibile a rigirarla. Il nostro Mister sapeva che dopo il rigore segnato c’era ancora tempo e ci ha incitato. Abbiamo fatto un assalto all’arma bianca, siamo stati bravi ad usare la cattiveria ed un po’ fortunati nell’episodio del mio gol”.
Tre punti che potrebbero pesare anche sotto l’aspetto psicologico in vista dello scontro diretto con la Sangiovannese: “Una vittoria del genere su un campo così difficile – continua Manuel Angelilli- ti dà sprint e fiducia a livello morale e lo spirito di battaglia che una squadra deve mettere in ogni gara. Ci era già successo col Tuttocuoio in casa quando sotto di due reti in maniera immeritata l’abbiamo pareggiata. Ora bisogna riprendere in casa quel trend positivo che avevamo avuto prima di queste ultime due gare con Tuttocuoio ed Albalonga dove ci è successo un po’ di tutto”.

Ufficio Stampa Monterosi Fc

Alessio Fratini

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento