FC RIETI-MONTEROSI 0-1 
FC RIETI (4-3-1-2): Scaramuzzino 6; Tiraferri 5, Scardala 5, Biondi 5, Ispas 5; Luciani 5,5 (45’st Dionisi s.v.), Cuffa 6 (38’st Cericola s.v.), Tirelli 6 (22’st Minincleri s.v.); Giunta 5,5 (33’st Proto s.v.); Marcheggiani 5 (15’st Sivilla 5), Scotto 5,5. A disposizione: Foscarini, Graziano,  Scevola, Dalmazzi. Allenatore: Parlato 5,5.
MONTEROSI (3-5-1-1): Cavalli 8; Tarantino 8, Salvatori 8, Gasperini 8; Lo Pinto 8 (38’st Matrone s.v.), Manoni 8, Costantini 8, Palombi 8 (21’st Nannini8), Rasi 8;  Matuzalem 8 (10’st Cicino 8); Morbidelli 8 (28’st Crescenzo 8). A disposizione: Florio, Lommi, Centrella, Raho, Quatrana. Allenatore: Savini 8.
ARBITRO: Arena di Torre del Greco 6,5 (Caputo e Bocca di Caserta).
RETE: 18’st Lo Pinto
NOTE: spettatori paganti 650 di cui 231 abbonati. Ammoniti: Luciani, Scotto (R), Palombi (M). Calci d’angolo: 6-2. Recupero: 0-5.

Doveva essere la gara che avrebbe avvicinato il Rieti al titolo ed invece è stata quella che ha praticamente consegnato la salvezza nelle mani del Monterosi. Al Manlio Scopigno gli oltre 1000 tifosi reatini accorsi allo stadio per incominciare a respirare il profumo di serie C tornano a casa con l’amaro in bocca puniti dal più classico gol dell’ex. E’ Marco Lo Pinto infatti a punire il Rieti a circa mezz’ora dalla fine su assist perfetto di un Cicino subentrato perfettamente dopo una buona ora di Matuzalem al rientro dopo la lunga squalifica. Gara tatticamente perfetta da parte di Costantini e compagni che tengono botta alla prima della classe e poi la puniscono al momento opportuno.
A fine gara i complimenti del tecnico Marco Savini ai suoi ragazzi: “Faccio i complimenti ai miei ragazzi perché abbiamo vinto contro la squadra più forte del girone: abbiamo sofferto il primo quarto d’ora, poi però, la nostra fase difensiva ha cominciato a funzionare e il match è tornato ad essere equilibrato. Una vittoria fondamentale in chiave-salvezza, anche se non essendo abituato a fare calcoli, dico sempre ai ragazzi di vivere partita dopo partita”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento